Italiano

Premio Internazionale Chianciano Arte 2012

"L'Arte della Mente"
15 - 22 settembre 2012

 
Una mostra che parte dall'Espressionismo e dal Surreale per giungere all'Astratto e alla Fotografia Concettuale

Nel 2012 l’importante evento sceglie di addentrarsi nella più misteriosa natura dell'arte, quella del subconscio. I lavori selezionati sono inseriti in percorsi visuali che incantano lo spettatore attraverso un gioco di forti sinestesie associative. Ogni opera dialoga con le altre in una profusione di luci e colori.

Il Premio di Chianciano è un evento di enorme richiamo per gli appassionati d'arte. Per i collezionisti, le gallerie, le istituzioni culturali e i musei rappresenta una grande opportunità di visionare e apprezzare una pregevole selezione di opere che emergono dall’inconscio o che sono colte all’esterno, purché sempre slegate dalla pura rappresentazione del dato reale.
Gli artisti sono attentamente valutati da ogni parte del mondo, secondo criteri che privilegiano le manifestazioni intellettuali e introspettive: un messaggio di fondo che concerne alcune delle maggiori menti artistiche della storia.
Durante il Premio Internazionale Chianciano Arte il museo si trasforma. Le opere d'arte di artisti storici come Durer, Munch, Tiepolo e Magritte lasciano il posto ai talenti che animano la scena artistica contemporanea. Nelle sale del museo trovano la loro perfetta collocazione opere di espressionismo, surrealismo, astrattismo, fotografia concettuale e digitale.

L'evento è organizzato da specialisti che hanno curato mostre in famosi musei, tra i quali il Victoria and Albert Museum e il Lord Leighton Museum di Londra. All'edizione del 2010 hanno partecipato artisti da tutto il mondo, provenienti da nazioni come Filippine, Corea, Stati Uniti, Australia, Kuwait, Egitto, Emirati Arabi e Israele. La mostra ha contato oltre 10,000 visitatori.